• mercoledì , 5 Ottobre 2022

Calcio - 05 Apr 2022

Il Lecce travolge la Ternana e si conferma al secondo posto

I giallorossi, in campo oggi 4 aprile alle 19, vincono in trasferta per 1-4. Il commento al match di Adolfo Starace


Spazio Aperto Salento

Un Lecce da manuale si esalta, soffre, ma negli ultimi 20′ diventa straripante e cancella le velleità della Ternana vincendo per 1-4, consolidando la seconda posizione in classifica a 5 giornate dalla fine della regular season del campionato di serie B. Il risultato non deve trarre in inganno perché fino al 70′ la Ternana ha messo un po’ alle corde i giallorossi con attacchi costanti e conclusioni pericolose. Ma andiamo con ordine.

Nel primo tempo il Lecce, dopo soli 5 minuti, passa in vantaggio con Massimo Coda che sfrutta alla perfezione un cross di Di Mariano deviato col tacco da Blin. Per Coda si tratta del gol n. 20 in campionato, una rete che mette la gara subito in discesa per il Lecce.

Dopo una timida reazione degli umbri al 20′, i giallorossi raddoppiano con un’altra perla dell’altro goleador Strefezza che trova dai 20 metri l’angolo alla destra del portiere Krapikas, apparso nella circostanza in ritardo sulla conclusione del brasiliano. Ma la squadra umbra non si dà per vinta e prima dello scadere del primo tempo accorciano le distanze con Bogdan che insacca di testa anticipando un’errata uscita del portiere giallorosso Bleve. Un minuto dopo gli umbri sfiorano il clamoroso pareggio con un colpo di testa a botta sicura di Partipilo, ma in questo caso Bleve si riscatta e con un provvidenziale scatto di reni respinge in angolo.

Nel secondo tempo gli umbri partono a spron battuto e in pochi minuti creano due occasioni per pareggiare, la prima con un tiro a giro di Partipilo respinto da Bleve e al 52′ con un tiro di Pettinari destinato in porta deviato con una coscia da Gallo.

La pressione dei padroni di casa col passare del tempo si allenta grazie anche ai cambi effettuati da Baroni che sostituisce Blin, Gargiulo e Gendray con Biorkengreen, Helgason e Calabresi. Lo stesso Helgason spreca l’1-3 dopo una pregevole azione di Strefezza, ma al 78′ i giallorossi con Di Mariano fanno centro e mettono fine alle speranze degli umbri.

L’esterno sinistro ringrazia l’ennesimo assist di Strefezza e fulmina di destro il portiere avversario. Per Di Mariano si tratta del quinto gol in campionato, la fine di un lungo digiuno e soprattutto l’attaccante si mette alle spalle uno sfortunato periodo a causa dei tanti infortuni subiti. Il quarto gol arriva al minuto 86 con Ragusa, entrato al posto di Strefezza, che mette il sigillo finalizzando un assist di Coda.

Poi più nulla sino al 95′ con i tifosi giallorossi che fanno festa nel loro settore e cominciano a sentire più vicino l’obiettivo della promozione diretta e d’altronde, con un tridente d’attacco così, si può sognare anche ad occhi aperti.

Adolfo Starace
© Riproduzione riservata

 

In foto:  Strefezza (archivio Pierluigi Pinto)