• mercoledì , 25 Maggio 2022

Calcio - 20 Feb 2022

Lecce-Crotone 3-0, vittoria spettacolare dei salentini

Squadre in campo oggi, domenica 20 febbraio, alle 15,30. Doppietta di Coda e gol di Strefezza. Commento al match di Mimma Leone


Spazio Aperto Salento

Vittoria bella e spettacolare quella del Via del Mare, contro un Crotone senza troppe pretese nonostante la posizione di classifica e il rendimento stagionale. A onor del vero, gli ospiti hanno anche provato a creare qualche pericolo verso la porta avversaria, ed è onesto ricordare un paio di interventi provvidenziali del portiere Saro, che ha evitato un passivo ancora più pesante per i calabresi.

La determinazione dei salentini ha senz’altro prevalso su ogni altra motivazione e, complice il risultato della partita di Brescia, la vetta è di nuovo a tinta giallorossa. Mister Baroni ritrova Strefezza, rientrato dopo la squalifica, e fa giocare dal primo minuto Ragusa, mentre deve fare a meno di Gargiulo, sostituito da Helgason.

Nel primo tempo, dopo il tentativo in attacco di Kargbo, che prova a sorprendere Gabriel, la palla passa al Lecce; l’incursione di Calabresi favorisce il buon tiro di Helgason, ma Saro riesce a deviare con una prodezza. Dopo una manciata di secondi, è nuovamente Calabresi ad imbeccare Majer, ma il suo colpo di testa a distanza ravvicinata viene neutralizzato con un manata d’istinto del portiere.

Il Crotone inizia a subire troppo e al 34’ arriva finalmente il meritato vantaggio dei giallorossi; Hjulmand s’inventa un corridoio per Coda che, lanciatissimo, batte Saro all’angolino. Dopo poco più di 10 minuti Coda colpisce ancora, stavolta su calcio di rigore in seguito ad un fallo di mano vistoso di Cuomo, che nell’occasione viene anche espulso.

Nel secondo tempo, al 51’, potrebbe essere nuovamente rigore per il Lecce, ma il Var fa cambiare idea all’arbitro Ghersini. Al 58’ il Crotone ha l’occasione di accorciare le distanze ma Gabriel è bravissimo a chiudere lo specchio della porta con un’uscita di lato perfetta. Passa un minuto e il Lecce sigla la terza rete con Strefezza, che approfitta del passaggio di Majer dopo la respinta del portiere su Coda. L’attaccante lascia poi il posto a Di Mariano, che all’80’ si divora la palla del poker casalingo.

Incredibilmente, il 3-0 è un risultato che potrebbe anche stare stretto al Lecce, considerando le altre occasioni maturate nella seconda parte della gara, con un gol annullato di Coda per fuorigioco millimetrico, Rodriguez che colpisce la traversa, e Di Mariano protagonista di un’azione personale in area. Si gioca nuovamente in casa mercoledì, contro il Cittadella.

Mimma Leone
© Riproduzione riservata

 

LECCE: Gabriel, Lucioni, Calabresi, Tuia (72’ Simic), Barreca, Hjulmand, Majer, Helgason (60’ Blin), Strefezza (60’ Di Mariano), Coda (78’ Rodriguez), Ragusa (60’ Listkowski). Allenatore: Baroni

CROTONE: Saro, Cuomo, Golemic, Nedelcearu (71’ Mondonico), Calapai, Giannotti, Kone (79’ Schirò), Vulic, Marras (71’ Adekanye), Kargbo (63’ Schengg), Mulattieri (79’ Cangiano). Allenatore: Modesto

Marcatori: 34’ e 45’ +4’ Coda, 59’ Strefezza

Arbitro: Ghersini di Genova.

 

Foto in alto: il rigore di Coda

 

Il primo gol di Coda

Esultanza al gol di Coda 1-0

Lucioni e Calabresi

Hjulmand

Coda in area avversaria

Esultanza al 2-0 di Coda

Barreca in azione

Gabriel