• mercoledì , 21 Febbraio 2024

Ambiente - 12 Lug 2023

Nardò, contrasto al fenomeno degli abbandoni dei rifiuti

Negli ultimi due mesi multe per 7 mila euro


Spazio Aperto Salento

Ispettori ambientali al lavoro senza sosta sul fronte del cronico problema degli abbandoni dei rifiuti. Negli ultimi due mesi sono state intensificate le attività di controllo a seguito di segnalazioni (con foto e video) e di ispezioni del rifiuto, con un’attenzione particolare riservata alla fascia costiera e alle marine.

Sono state elevate sanzioni amministrative (ai sensi dell’Ordinanza sindacale 114/2020, che punisce l’abbandono dei rifiuti su suolo pubblico) per un ammontare complessivo di 7 mila euro, riferite a cittadini risultati poi in sette casi evasori della Tari per abitazioni a Sant’Isidoro, località Torre Mozza e a Santa Caterina.

Le situazioni di altre undici persone, destinatarie di sanzioni dello stesso tipo, sono al vaglio dell’ufficio Tari. Esemplare la vicenda di una signora immortalata in un video mentre abbandona in pieno giorno un sacco di rifiuti proprio sulla spiaggia di Sant’Isidoro, risultata poi intestataria di due immobili non censiti nei registri della Tari della stessa marina.

L’attività degli ispettori ambientali continuerà a Nardò per tutta l’estate, sia per quanto riguarda gli abbandoni indiscriminati su strade periferiche e altre aree pubbliche, sia per quanto riguarda la raccolta differenziata delle utenze domestiche e delle attività commerciali e di ristorazione.