• giovedì , 22 Febbraio 2024

Lecce - 21 Feb 2023

Parte il cantiere per la riqualificazione di aree adiacenti al Castello Carlo V


Spazio Aperto Salento

Da giovedì 23 febbraio partirà il cantiere per la realizzazione del progetto di “Riqualificazione ambientale, valorizzazione e fruizione delle aree contermini il Castello di Carlo V”, destinato a cambiare il volto agli spazi pubblici sul lato nord-est del Castello. Il progetto, redatto dallo Studio Foresta, ridisegnerà piazzetta De Sanctis, una porzione di via Trinchese, piazzetta De Cristoforis e la porzione di piazza Libertini che affaccia su via Cavallotti, tra il Palazzo delle Poste e il Teatro Apollo, andando a recuperare la percezione dell’antico fossato che circondava il bastione San Martino del Castello.

I lavori prenderanno il via dalla porzione di piazza Libertini che affaccia su via Trinchese, dove sarà rimosso l’asfalto e successivamente realizzati i nuovi sottoservizi e (saranno posati i basoli in pietra calcarea locale) una nuova pavimentazione in cemento architettonico. Nel suo complesso il progetto si sviluppa su un’area di 12mila metri quadri che si estende da piazzetta De Santis a piazzetta De Cristoforis (l’area prospiciente al Teatro Apollo), fino a piazza Libertini, in un percorso “narrativo” che trasformerà i luoghi riqualificando spazi oggi poco valorizzati che connettono la città antica con il centro commerciale della città.

Per favorire il rilancio della funzione di spazi sociali di questi luoghi, il progetto prevede in tutto l’installazione di nuove sedute per un totale di 500 posti a sedere, la messa a dimora di 30 alberi di melograno, l’installazione di percorsi urbani di arte contemporanea con 10 blocchi espositivi, la realizzazione di percorsi narrativi storici dedicati ai personaggi storici della città, con epigrafi pavimentali, dei box espositivi e illuminazione artificiale con effetto chiaroscurale.

Piazzetta De Santis, dove oggi affaccia l’istituto superiore Costa, sarà riqualificata con l’intento di superare l’attuale condizione di marginalità per restituirle l’antica funzione di piazza, affacciata su via Trinchese, con la ricostruzione della visuale prospettica verso il Teatro Apollo. In piazzetta De Santis saranno installati elementi di pietra modulari, con la funzione di sedute, incastonati nella pavimentazione in battuto di cemento, per favorire la socialità.

Nuove sedute, intervallate da melograni, saranno installate anche in piazzetta De Cristoforis, dove il basolato sostituirà l’asfalto fino alle mura del Castello, e in piazza Libertini, su un’area di circa 11mila metri quadri. Su quest’ultimo spazio sarà realizzato il box espositivo con possibile funzione di urban center, un info point turistico e servizi pubblici. Attorno al Castello, lungo perimetro delle mura da piazzetta De Cristoforis a piazza Libertini, fino al Bastione San Martino, l’area dell’antico fossato sarà segnalata da una pavimentazione in battuto naturale.

In vista dei lavori, è già operativa la nuova sistemazione del mercato di piazza Libertini. L’ufficio Attività produttive ha provveduto, infatti, di concerto con i commercianti, alla riorganizzazione degli spazi e delle postazioni di vendita, accorpando gli stand nell’area intorno alla statua di Giuseppe Libertini.

“Quest’opera – spiega il sindaco Carlo Salvemini – si connetterà con altre in programma come la riqualificazione di via XXV Luglio e del tratto finale di via Trinchese, quello più prossimo a piazza Mazzini, ed è finalizzata a dare valore ad una parte di città che comprende beni storici e monumentali più recenti rispetto al centro storico, ma che ugualmente meritano di essere compresi e percepiti come città storica, dunque meritevoli di attenzioni, tutela e azioni di recupero di una bellezza che oggi non risalta. Al centro della strategia che guida gli interventi nell’area, c’è la volontà di rendere finalmente evidente la presenza del Castello di Lecce e la percezione dell’opera fortificata più importante di Puglia. Un bene monumentale di straordinario valore per lungo tempo oscurato dalle auto parcheggiate, che abbiamo rimosso da piazza Libertini dal 2017, e lo è ancora dal traffico che scorre su via XXV Luglio e, in tempi più antichi, ma non troppo, da mercati coperti appoggiati sulle mura o capannoni realizzati a ridosso delle stesse. Ringrazio l’assessore Marco Nuzzaci, gli uffici dei Lavori Pubblici, i progettisti per il lavoro che hanno svolto e per quello che resta da svolgere per realizzare un intervento che sarà molto più di un cantiere, data la bellezza che è chiamato a preservare ed esaltare. Ringrazio anche i commercianti di piazza Libertini, che hanno provveduto insieme agli uffici delle Attività produttive a risistemare i propri spazi di vendita, e che potranno continuare a lavorare anche a cantiere in corso”.

 

Nelle foto: alcune immagini del progetto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comunicato