• martedì , 18 Gennaio 2022

Campagna di solidarietà - 02 Dic 2021

“Una Stella per la Speranza”, Lilt in piazza contro i tumori

Acquistando le tradizionali piante natalizie dalle foglie rosse, si contribuisce a  sostenere i servizi gratuiti di Prevenzione ed Assistenza Oncologica erogati dalla Lilt di Lecce ed il completamento del “Centro Ilma”


Spazio Aperto Salento

“Una Stella per la Speranza”, Lilt in piazza contro i tumori. Dal 5 all’8 dicembre, nelle principali piazze del Salento, si celebra la 30esima “Giornata della Speranza”, campagna di solidarietà promossa dalla Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (Lilt) di Lecce per sostenere con la vendita delle “Stelle di Natale”, le tradizionali piante con foglie rosse, i numerosi progetti di educazione alla Salute e i servizi gratuiti di Prevenzione ed Assistenza oncologica erogati nella provincia.

“Nonostante la grave emergenza sanitaria in atto – sottolinea l’oncologo Carmine Cerullo, presidente Lilt Lecce – continuiamo a portare avanti un lavoro non sempre facile, in massima sicurezza, assicurando ai pazienti i nostri servizi essenziali gratuiti, in particolare con l’Assistenza domiciliare oncologica (Ado), il sostegno psicologico e le visite di prevenzione (senologiche, ginecologiche con pap-test, dermatologiche e urologiche) nei 30 Ambulatori attivi in tutta la provincia. Questo solo grazie all’opera di centinaia di persone (medici, infermieri, psicologi e cittadini volontari) e nell’interesse precipuo dei pazienti e dei loro familiari, notevolmente disorientati e bisognosi di supporto, soprattutto nell’attuale delicato momento. Per questo, pur in un contesto tanto problematico, la Lilt di Lecce fa appello ai salentini affinché, nei limiti del possibile, non facciano mancare il loro sostegno all’Associazione”.

La Lilt di Lecce è attiva da 30 anni sul territorio provinciale ed assicura molti utili servizi alla popolazione:

– educazione sanitaria sulla prevenzione e lotta ai fattori di rischio ambientale, con incontri, conferenze, dibattiti, e diffusione di materiale divulgativo, soprattutto nelle scuole; attivazione di punti informativi (“Lilt Point in Municipio”) in ben 56 sedi di Comuni della provincia (altri ancora sono in fase di attivazione);
– prevenzione clinica con visite e consulti specialistici nei nostri 30 ambulatori (Casarano, Lecce, Gallipoli, Maglie, Nardò, Veglie, Aradeo, Galatina, Collemeto, Copertino, Strudà, Martano, Alezio, Monteroni, Morciano di Leuca, Carmiano, Cavallino, Calimera, Leverano, Scorrano, Corigliano d’Otranto, Montesano Salentino, San Donato, Specchia, Melendugno, Uggiano la Chiesa, Ugento, Melissano, Cursi e Arnesano), con oltre 10.000 prestazioni l’anno;
– sostegno psicologico a pazienti e familiari;
– Assistenza domiciliare oncologica ai pazienti terminali, con tre équipe medico-infermieristiche (circa 400 sono le persone seguite annualmente);
– attività di Ricerca ambientale (Progetto Geneo, ecc.).

“Ci preme ricordare – aggiunge Cerullo – l’ambizioso ed innovativo progetto del Centro Ilma, studi e ricerche/ambiente e salute a Gallipoli, i cui lavori sono in fase di ultimazione nonostante i rallentamenti dovuti alla pandemia e gli aumenti vertiginosi delle materie prime. Una struttura polivalente per la lotta al cancro, che è di proprietà dei cittadini che lo hanno voluto e sostenuto, in cui coesisteranno un Centro di Ricerca per la Prevenzione Primaria, un’Area per la Prevenzione Clinica, un’Area per la Riabilitazione, un Centro Studi e Biblioteca e una Sala Convegni per attività multimediali”.

 

Locandina “Stella di Natale”

 

 

 

 

 

Comunicato