• lunedì , 27 Settembre 2021

Tricase - 11 Set 2021

“Al Castello succede sempre qualcosa”, continua il programma di eventi nella borgata di Tutino

Appuntamento oggi 11 settembre, alle 22, con due leggende della musica africana, Ballaké Sissoko & Baba Sissoko. Alle 23.30, musica con dj Cloud Danko. Altri eventi fino all’1 ottobre


Spazio Aperto Salento

“Al Castello succede sempre qualcosa”. L’invitante richiamo appartiene al Castello di Tutino, la piccola borgata integrata nel tessuto urbano di Tricase.

In una cornice a dir poco suggestiva, dal momento che il maniero eretto nel XV secolo come rifugio per gli abitanti dell’omonimo Casale, è uno dei pochi che conservano ancora parte del fossato originario e cinque delle numerose torri di avvistamento e difesa, questa estate turisti e salentini hanno potuto assistere ed apprezzare eventi d’arte, di teatro e musicali, ma anche mostre, presentazioni di libri e film, ed ancora laboratori di balli tradizionali e di artigianato. Tutti accompagnati dai piatti tipici del territorio, con ingredienti a chilometro 0, preparati con cura e dedizione.

Un ricco programma, che grazie al clima mite di Terra d’Otranto, prosegue anche in questo mese di settembre, e con una data al momento sicura, anche il primo giorno di ottobre.

Dopo gli appuntamenti del 2 con le proiezioni di quattro cortometraggi; del 3 con la musica antica del bacino del Mediterraneo ed il dj Pantu; del 4 con il concerto di pezzi storici dello stesso Mare Nostrum ed il dj Grounchoo, ed ancora col cinema  della serata del 9, e il Duo Retsiana (musica Rebetika) ed i ritmi del dj Dubin di ieri, questa sera, sabato 11 settembre, con inizio alle ore 22, è la volta di due leggende della musica africana inserite nel “Circular Music afro festival”, Ballaké Sissoko & Baba Sissoko. A seguire, alle 23.30, musica e divertimento con dj Cloud Danko, noto per la musica black.

Domani, domenica 12, sarà di scena il flauto virtuoso del barocco tedesco, con l’Ensemble Labirinto Armonico, che proporrà musiche di Johann Joachim Quantz, fra quelle conservate nel Museo di Dresda. Il concerto, il cui inizio è fissato per le ore 19, è curato da Apuliantique Early Music Festival.

Si riprenderà lunedì 25 settembre, col Trio formato da Giulio Bianco, polistrumentista del Canzoniere Grecanico Salentino, Giacomo Casciaro (chitarra, mandola, voce e tamburi), e Giuseppe Anglano (fisarmonica, organetto e voce), accompagnati dal danzatore Fabrizio Nigro.

Martedì 26, sempre alle ore 22, progetto elettronico con V.I.A.G., musica Rajastan, con Imran Khan, Vito De Lorenzi, Antonio Casarano e Gianfranco Fuso.

Per l’ultimo evento sino ad ora in programma, lunedì 1 ottobre (inizio alle ore 22), si esibirà il duo Chalo Correia & Galiano Neto promosso da Xilema Music. I due musicisti proporranno il sound derivante dai temi ancestrali dell’Angola, fatto dalle musiche tradizionali kazucuta, semal, rebita e rumba. A seguire, ma non prima delle ore 23.30, i ritmi di dj Capoca.

È da dire, che i live del 25 e 26 settembre e del 1 ottobre, che rientrano nella rassegna “Il castello dei popoli” (musiche dal mondo), saranno ad ingresso gratuito, così come gratuita è la partecipazione a tutti i momenti a cura dei dj. Per il resto, e nell’osservanza delle disposizioni di legge in tema di Covid-19, le prenotazioni vanno fatte contattando il 333-1817362.

Toti Bellone
© Riproduzione riservata

 

Foto in alto: l’interno del maniero in occasione della presentazione di un libro

 

Il castello di Tutino

L’ingresso al piano superiore

Le possenti mura col fossato