• lunedì , 26 Luglio 2021

Ambiente - 22 Lug 2021

Guagnano, l’opposizione: “Fermiamo l’eolico e il fotovoltaico con una variante al Prg”

Mozione dei consiglieri Leone e Tondo dopo la sentenza del Tar Puglia a favore di Volturino che nel proprio Piano urbanistico ha deciso di opporsi a nuovi mega impianti  


Spazio Aperto Salento

“Eolico e fotovoltaico: subito variante al Prg ed immediato  avvio dell’iter per la redazione del Pug”. È la richiesta dei consiglieri di opposizione di Guagnano Chiara Tondo e Fernando Leone i quali, questa mattina, con una nota indirizzata al sindaco Dino Sorrento e a tutti i consiglieri comunali, hanno presentato un’apposita mozione.

L’iniziativa scaturisce dopo la diffusione della notizia riguardante la sentenza del Tar Puglia che ha rigettato il ricorso della società “Innogy Italia Srl” contro Volturino, un Comune di 1700 abitanti del foggiano.

“Innogy  – spiegano Tondo e Leone – si è vista bloccare il progetto di un impianto eolico da 48 mw. Volturino ha vinto contro un gigante delle rinnovabili di Bolzano, intenzionato ad impiantare un mega parco eolico da dieci aerogeneratori nel territorio del piccolo centro dauno, già assediato da torri eoliche e ripetitori. Il Tar Puglia, con sentenza del 12 luglio scorso, ha dato ragione al Comune, che nel proprio Piano urbanistico ha deciso di mettere per iscritto la volontà di opporsi ad altri mega impianti energetici. I Comuni quindi hanno un’arma potente, quella di farsi scudo con Piani urbanistici adeguati”.

A questo punto, secondo i due consiglieri, si dovrebbe seguire al più presto l’esempio di Volturino. Stando a Tondo e Leone, infatti, Guagnano, oltre ad essere attualmente interessato da progetti per la realizzazione di parchi fotovoltaici, presto potrebbe trovarsi dinanzi anche richieste per la realizzazione di mega centrali eoliche, così come sta avvenendo in paesi limitrofi. Quest’ultimo riferimento è ai due progetti di impianti di grande taglia previsti nelle campagne di Salice e Veglie (in tutto 21 torri, alte complessivamente circa 220 metri, per una potenza totale 126 mw) e ad altri previsti in Comuni vicini, del brindisino e tarantino.

“Chiediamo di fare in fretta – aggiungono – provvedendo a modificare il Piano Regolatore e di dare corso alla redazione del Pug. Tutto ciò al fine di adeguare la normativa urbanistica locale alle reali esigenze del nostro territorio, nel rispetto della vocazione agricola e paesaggistica”.

I due consiglieri concludono chiedendo che la mozione venga portata all’esame del prossimo Consiglio “affinché il sindaco e la Giunta municipale assumano impegno, urgente ed immediato”. (r.f.)

© Riproduzione riservata

 

Fernando Leone

Chiara Tondo

 

Leggi anche:

Osservazioni di Legambiente “Futuro Verde” contro un nuovo progetto di fotovoltaico nelle campagne di Salice

Salice, stop della Regione a mega impianto fotovoltaico

Mega eolico, osservazioni del Comitato Tutela Ambiente Salentino contro l’impianto previsto a Mesagne e Latiano

Audizione in Commissione, Pagliaro: “Energia pulita non sia pretesto per sfigurare la nostra terra”

Le Osservazioni di Italia Nostra contro l’impianto eolico previsto a Salice e Veglie

Legambiente Futuro Verde contro il mega eolico: presentate le Osservazioni al Ministero

Il Consiglio provinciale contro il mega eolico nel Nord Salento

 

Nell’archivio news di Spazio Aperto Salento, categoria “Ambiente”, sull’argomento sono presenti altri numerosi articoli.