• lunedì , 27 Settembre 2021

Scuola - 12 Set 2021

Salice, posticipo ritorno in classe: l’opposizione presenta un’interrogazione

Iniziativa dei consiglieri Ruggeri, Marinaci e Grasso dopo l’Ordinanza sindacale di chiusura dei plessi fino al 30 settembre, per lavori in corso


Spazio Aperto Salento

Salice, si accende il dibattito dopo la decisione del Comune di rinviare all’1 ottobre il ritorno in classe. A seguito dell’apposita Ordinanza sindacale n. 19 dell’altro giorno, il gruppo consiliare di opposizione “Salice nel Cuore” (Alessandro Ruggeri, Enzo Marinaci e Silvia Grasso), ha presentato un’interrogazione al sindaco, con richiesta di risposta scritta.

L’argomento ha determinato non poche prese di posizione da parte dei genitori, fra le quali non mancano quelle di protesta contro il provvedimento il quale, evidentemente, è giunto inaspettato dopo che il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Salice e Guagnano, sin dal 5 luglio scorso, aveva ufficializzato l’inizio delle lezioni in presenza per il 16 settembre.

Nell’Ordinanza sindacale, che dispone la chiusura fino al 30 settembre delle scuole di Salice, fra l’altro si legge “che i plessi scolastici di via Manzoni, via Roselli, via Valente e via Fontana sono interessati da lavori di efficientamento ancora in corso di esecuzione”. Diversi genitori, però, fra l’altro sostengono che il provvedimento poteva essere evitato almeno per l’edificio di via Roselli (scuola primaria) dove, a quanto sembra, non sarebbero in corso lavori di efficientamento.

Come detto, sull’argomento, i consiglieri di opposizione hanno presentato un’interrogazione nella quale evidenziano, in primo luogo, “i notevoli disagi” che il provvedimento determinerebbe alle famiglie. Dopodiché al sindaco chiedono, fra l’altro, di conoscere eventuali interruzioni o rallentamenti dei lavori verificatisi nel periodo estivo e se le ditte incaricate dell’esecuzione degli interventi sono state  formalmente sollecitate ad ultimarli in vista dell’inizio delle lezioni.

Ruggeri, Marinaci e Grasso concludono chiedendo di sapere “per quale ragione nell’Ordinanza viene prevista anche la chiusura del plesso di via Roselli che, a quanto è dato sapere, non sarebbe interessato a lavori della tipologia di cui sopra” e “per quale motivo non si è pensato di scaglionare i lavori interessando i plessi gradualmente e non tutti insieme”. (r.f.)

© Riproduzione riservata

 

In foto: l’edificio scolastico di via Roselli

  

Leggi anche: 

Anno scolastico 2021-2022, a Salice rinviato all’1 ottobre l’avvio delle lezioni

Lavori nelle scuole, il Consiglio d’Istituto propone di “compartimentare” gli interventi

Salice, inizio lavori nelle scuole: si cerca la soluzione per garantire le attività didattiche